X Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui.

Porte Garage Basculanti - Cancelli Automatici - Videosorveglianza - Nebbiogeno

News


Porta per garage quale scegliere

Basculante, a serranda o sezionale

Porta per garage quale scegliere

Il box auto, o garage privato, spesso viene usato anche come ripostiglio dove sistemare quanto in casa non si riesce a tenere oltre che parcheggio coperto

È perciò importante fornirlo di una porta per garage funzionale e comoda, tenendo presente sia le caratteristiche dimensionali, della coibentazione, del tipo di apertura che è meglio (o obbligatorio) scegliere, che dell’impatto estetico. Si può scegliere una porta per garage a serranda avvolgibile, a scorrimento verticale o laterale, o anche basculante.

La porta per garage a serranda avvolgibile, arrotolandosi su se stessa, si può considerare una vera e propria soluzione salvaspazio, poiché permette di utilizzare al massimo lo spazio interno del garage e della zona antistante l’ingresso. È di facile installazione grazie al cassonetto interno o esterno.

Il classico portone per garage basculante, invece, è solido e compatto, ma occupa più spazio di altri modelli, perché durante le fasi di apertura e chiusura deborda nelle aree attigue, sia all’esterno sia all’interno.

Se si desidera invece una porta per garage esteticamente accattivante, molto performante e salvaspazio, si dovrebbe optare per un portone sezionale a scorrimento laterale o verticale.

I modelli con lo scorrimento verticale consentono l’apertura del portone facendolo scorrere verso l’alto e posizionandolo parallelamente al soffitto. I portoni sezionali laterali invece, pur mantenendo la stessa estetica da chiusi, funzionano con lo scorrimento su guide orizzontali lungo le pareti del garage. Con entrambi i modelli si risparmia molto spazio, con la conseguente possibilità di parcheggiare automobile, motocicletta o bicicletta a ridosso del portone, sia all’interno sia all’esterno.

La scelta per l’uno o l’altro modello è determinata molto spesso dalla forma del box, poiché a volte l’apertura a scorrimento verticale non è realizzabile: quando, per esempio, le murature non sono parallele o la pianta è irregolare, se vi sono impedimenti al soffitto come travi o tubature oppure l’altezza dell’architrave è ridotta.

In questi casi la porta per garage a scorrimento laterale è certamente la soluzione migliore, anche se è necessario tenere sgombre le pareti del garage lungo le quali il serramento andrà a posizionarsi.

Per assistenza, preventivi e consigli contattate PM Sicurezza a Viterbo

[via Cose di Casa]



04/10/2017
Condividi su:


Archivio news





Sviluppato da Infomyweb.com - Segnalato su Tuscia In Vetrina